A cosa serve il bicarbonato sui capelli? Capelli grassi, schiarente

A cosa serve il bicarbonato nei capelli? Come usare il bicarbonato di sodio per lavare capelli grassi, come antiforfora e schiarente. Il bicarbonato di sodio ha vari usi quando si tratta di capelli. Ecco alcune delle ragioni per cui le persone potrebbero utilizzare il bicarbonato sui capelli.

Bicarbonato sui capelli: cosa succede?

Il bicarbonato di sodio è un composto alcalino che può avere effetti profondi sui capelli e sul cuoio capelluto quando utilizzato come trattamento per capelli. Ecco un approfondimento sulle sue applicazioni:

Shampoo schiarente:

L’accumulo di prodotti per capelli, come gel, mousse, spray e creme, può portare i capelli a sentirsi pesanti e privi di vita. Inoltre, l’ambiente e la sovrapproduzione di sebo possono causare un ulteriore accumulo.

Una miscela di bicarbonato di sodio e acqua può funzionare come shampoo schiarente, penetrando nelle cuticole dei capelli e dissolvendo questi residui.

Questo lascia i capelli più leggeri, puliti e rivitalizzati. Tuttavia, è importante non usarlo troppo spesso, poiché può seccare i capelli.

Lavare i capelli grassi con il bicarbonato:

bicarbonato capelli grassi

Per chi soffre di capelli particolarmente grassi, il bicarbonato di sodio può essere una benedizione. Grazie alle sue proprietà assorbenti, può ridurre l’oleosità e dare ai capelli un aspetto fresco e pulito.

Per utilizzarlo, basta miscelare il bicarbonato con acqua e applicare la pasta ottenuta sul cuoio capelluto e sui capelli, massaggiando delicatamente. Dopo aver lasciato agire per alcuni minuti, risciacquare abbondantemente.

Antiforfora:

La forfora può essere causata da un eccesso di produzione di olio, infezioni fungine o semplicemente da cellule di pelle morta che si accumulano sul cuoio capelluto. Grazie alle sue proprietà esfolianti e alla sua capacità di equilibrare il pH, il bicarbonato può aiutare a trattare e prevenire la forfora.

ALTRI ARTICOLI INTERESSANTI ->   Capelli secchi: maschere, impacchi e cosa mangiare

Equilibrio del pH:

Il cuoio capelluto può diventare troppo acido a causa di alcuni prodotti per capelli o condizioni ambientali. Il bicarbonato di sodio, essendo alcalino, può aiutare a neutralizzare l’acidità, portando il cuoio capelluto a un pH più equilibrato. Questo può essere benefico per la salute generale dei capelli e del cuoio capelluto.

Condizionatore Naturale:

bicarbonato capelli

L’aceto di mele è spesso utilizzato in combinazione con il bicarbonato di sodio per creare un balsamo naturale. Mentre il bicarbonato pulisce, l’aceto di mele aiuta a equilibrare il pH e a chiudere le cuticole dei capelli. Questa combinazione può rendere i capelli morbidi, lucenti e meno inclini ai danni.

Trattamento per il cuoio capelluto grasso:

Oltre a lavare i capelli grassi, il bicarbonato può essere utilizzato come trattamento specifico per il cuoio capelluto grasso. Una leggera pasta di bicarbonato e acqua, applicata sul cuoio capelluto, può assorbire l’eccesso di olio e ridurre l’aspetto oleoso.

Detto ciò, è importante notare che l’uso frequente di bicarbonato di sodio sui capelli può essere troppo aggressivo per alcune persone. Può seccare i capelli o irritare il cuoio capelluto, specialmente se utilizzato in modo eccessivo o se non risciacquato completamente. Se si decide di utilizzare il bicarbonato di sodio sui capelli, è consigliabile farlo con moderazione e prestare attenzione a come reagiscono i capelli e il cuoio capelluto.

Continua a leggere CurarsiNaturale.it, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al canale Curarsi Naturale su WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto