Aceto sui capelli fa male o fa bene?

Chi non ha mai sentito parlare dei rimedi naturali per i capelli? Uno di questi rimedi che sta rapidamente guadagnando popolarità è il risciacquo dei capelli con acqua e aceto, in particolare aceto di mele. Ma, l’aceto sui capelli fa davvero bene? Scopriamolo insieme.

Capelli perfetti grazie all’aceto? Fa male o fa bene?

Quando parliamo di aceto, l’aceto di mele è spesso il primo a venire in mente per le sue proprietà benefiche. Altre sostanze acidificanti come il succo di limone e l’acido citrico sono anch’esse popolari, ma l’aceto di mele ha un posto speciale nei cuori di molti amanti della cura dei capelli. Per un effetto ottimale, queste sostanze dovrebbero essere diluite in acqua fredda o a temperatura ambiente.

Quali sono i benefici di acqua e aceto sui capelli?

Il pH acido di una soluzione di acqua e aceto di mele agisce beneficamente sulla struttura del capello. Funziona chiudendo le cuticole e le squame dei capelli. Quando le cuticole sono aperte, i capelli tendono ad essere crespi, opachi e secchi.

Al contrario, quando sono chiuse, i capelli risultano più lucenti, meno inclini ai grovigli e generalmente più sani. Una cuticola ben chiusa riduce anche la vulnerabilità del capello ai danni esterni.

SCOPRI I MIGLIORI SHAMPOO PER CAPELLI GRASSI SU AMAZON

Quanto dura l’effetto dell’aceto sui capelli?

Mentre l’effetto lucidante dell’aceto è evidente immediatamente, è importante ricordare che questo è un trattamento temporaneo. Non “ripara” i capelli danneggiati, ma piuttosto fornisce una protezione contro ulteriori danni. Comunque, per mantenere la chioma al meglio, è sempre consigliato tagliare regolarmente le punte rovinate.

ALTRI ARTICOLI INTERESSANTI ->   Shampoo fatto in casa naturale per capelli grassi

Cosa succede se sciacquiamo i capelli con acqua e aceto?

Il risciacquo dell’aceto aiuta principalmente a eliminare i residui di prodotto e, cosa ancora più importante, a neutralizzare il calcare presente nell’acqua dura, che può rendere i capelli opachi e crespi.

Come si usa l’aceto sui capelli?

Utilizzare l’aceto dopo lo shampoo e il balsamo aiuta a riequilibrare il pH dei capelli. Se l’odore vi preoccupa, non temete: scompare completamente una volta che i capelli si asciugano. L’aceto è anche un ottimo alleato contro la forfora, grazie alla sua ricchezza di vitamine, sali minerali e zuccheri.

Come creare la miscela acqua e aceto?

Per una soluzione ideale, mescolate un cucchiaino di aceto di mele con un litro di acqua. Dopo aver lavato i capelli come al solito, applicate la soluzione e risciacquate, procedendo poi all’asciugatura.

In conclusione, l’acqua e l’aceto possono essere un’ottima aggiunta alla vostra routine di cura dei capelli, ma, come con ogni trattamento, è sempre meglio fare un test su una piccola sezione di capelli prima di procedere con l’applicazione completa. Buon risciacquo!

Continua a leggere CurarsiNaturale.it, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al canale Curarsi Naturale su WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto