Curarsi Naturale

Rimedi naturali

Cosa mangiare per far crescere i capelli velocemente: migliori cibi

Alimenti per far crescere i capelli velocemente

La calvizie è un problema per molti ma esistono alimenti contro la caduta dei capelli. È, però, bene evitare prematuri allarmismi. Iniziamo a capire quando ci si trova davanti ad una calvizie vera e propria.

Perdere fino a un centinaio di capelli al giorno per chi gode di una bella chioma folta è da ritenersi normale e fisiologico, infatti la crescita, la caduta e poi la ricrescita fanno parte del ciclo della vita del capello che si ripete circa 20 volte durante l’intera vita di una persona.

Stop alle calvizie con gli alimenti contro la caduta dei capelli

Una volta stabilito che la caduta dei capelli rientra nel patologico, è possibile individuare quali sono le cause ed, eventualmente, intervenire per rallentarla magari consumando alimenti contro la caduta dei capelli.

Per prima cosa è necessario, però, capire, affinché qualsiasi intervento risulti efficace, se si tratta di un fenomeno temporaneo causato da fattori emotivi, alimentari, ambientali, ecc., oppure se la caduta di capelli è legata a questioni più serie ed è, di conseguenza, definitiva.

I rimedi variano a seconda delle causa che hanno portato alla calvizie maschile o alla calvizie femminile ma, in tutti i casi, è un ottimo rimedio per ridurre i rischi di caduta di capelli o per rallentarla, un’alimentazione equilibrata e corretta. Esistono, secondo alcuni studi scientifici, degli alimenti contro la caduta dei capelli che sembrano attutire e ridurre questo problema grazie alle sostanze nutritive in essi contenute come proteine, vitamina A, vitamina B e vitamina E.

E sono soprattutto le proteine che donano vigore al capello. I capelli, infatti, sono composti per lo più di cheratina, composta da cistina e lisina. Questi due amminoacidi si trovano soprattutto in cibi quali carne rossa, pesce, uova e formaggio.

Per quanti non amano questi cibi o seguono una dieta vegetariana o vegana come noi di Curarsi al naturale, esistono altri alimenti che hanno caratteristiche nutritive molto simili a carne e uova e sono i legumi, in particolare  fagioli, ceci, piselli, soia e lenticchie.

Ma prima di entrare nel dettaglio, è quasi obbligatorio citare il prodotto naturale che sta avendo maggiormente successo contro la caduta dei capelli.

Si chiama Saw Palmetto e lo trovi qui

Questa piccola pianta produce dei frutti simili a bacche rosse, dai quali si estraggono i principi attivi, in particolare acidi grassi e steroli, sostanze essenziali per la produzione di ormoni nel nostro organismo, in particolare nell’uomo. 

Esistono degli alimenti i quali sono consigliati per far crescere i capelli in maniera sana, robusta e forte, dei cibi che vadano a stimolare direttamente la circolazione del cuoio capelluto. 

Un elemento, sicuramente cruciale per crescere i tuoi capelli è la biotina, che, al contrario di quanti molti ipotizzano non fa ingrassare, se utilizzate seguendo i criteri e le modalità consigliate. 

Alimenti per far crescere i capelli velocemente

Una dieta rinforzante, che vada a stimolare direttamente il bulbo nel quale è contenuto il capello, si rivelerà ad ogni modo una scelta sensata e ponderata. 

In ogni caso, vorrei evidenziare una premessa: la cipolla ha importanti funzioni anti-batteriche e stimolanti alla circolazione, ma nonostante ciò non sono state trovate evidenze scientifiche a supporto della testi che stimolino la ricrescita dei capelli nell’uomo

Cosa mangiare per far crescere i capelli? Alimenti migliori

Iniziamo subito con gli alimenti che promuovono un’efficace ed evidente per la crescita del capello: 

Carne rossa:

La carne rossa è tra i cibi più indicati per combattere la calvizie. Contiene elevate quantità di ferro e di zolfo che migliorano la circolazione sanguigna permettendo l’irrorazione del cuoio capelluto e di conseguenza dei follicoli dei capelli. In questo modo la radice sarà più resistente e la caduta dei capelli sventata.

Uova:

Una fonte di proteine e biotine, facilitano la produzione di cheratina e di zolfo che, come abbiamo visto per la carne, facilitano la circolazione dal sangue. Spesso, si consigliano per quanti soffrono di caduta dei capelli e per chi avesse una chioma sfibrata e secca, impacchi proprio a base di questo alimento.

Le uova sono una fonte alimentare fantastica di Biotina e proteine in generale. Basti pensare che è l’alimento con il profilo nutrizionale proteico migliore di tutti, con un punteggio di 100/100. E’ la proteina per eccellenza, e vista la stessa natura amminoacidica della struttura del capello, non possono che giovare al capello in quanto a forza, resistenza e crescita.

Formaggio:

I latticini ed i particolare i formaggi contengono oligoelementi, amminoacidi e vitamine, sostanze in grado di rendere i capelli più forti, belli e luminosi, impedendone la caduta. E così come per le uova, si consigliano a quanti soffrono di calvizie, impacchi a base di yogurt magari mescolato proprio con un uovo.

Legumi:

Sono pieni di proteine, di ferro, zinco e biotina che, ormai lo sappiamo, sono alla base di una chioma forte e robusta e allontano il rischio di calvizie e caduta dei capelli.

Frutta secca:

Tutta la frutta secca ed in particolar modo le noci contengono grandi quantità di selenio e Omega 3. Sappiamo che l’Omega 3 è un ottimo antiossidante ma cos’è il selenio? È una sostanza che aiuta a prevenire i danni prodotti dai radicali liberi alle membrane cellulari.

Verdura in foglie:

Tra le più usate vi sono spinaci, bietole e broccoli. Contengono la vitamina A e la vitamina C, che sono fondamentali per la produzione di sebo. Il sebo è una sostanza oleosa prodotta dai follicoli piliferi ed è imprescindibile per la naturale crescita dei capelli. Per questo motivo, spesso, la mancanza di un’adeguata produzione di sebo può essere la causa del rinsecchimento dei follicoli con conseguente caduta del capello.

Una dieta ricca di questi alimenti può ridurre notevolmente il rischio di calvizie sia nell’uomo che nella donna e, se associata a cure specifiche posso rendere gli effetti davvero sorprendenti. Mangiare bene fa bene al nostro organismo e si vede.

La perdita dei capelli o alopecia sembra essere strettamente correlata con una carenza proteica nella scelta dell’alimentazione quotidiana. La biotina è, tra l’altro la proteina deputata alla produzione di cheratina, in diretta concomitanza dunque con lo sviluppo dei follicoli piliferi. Oltre alla Biotina, c’è sia lo Zinco che il Selenio, due alimenti fondamentali per capelli sani, duri e resistenti. 

Spinaci

Ricchi di ferro, folati, e di Vitamine A e C, gli spinaci non sono solamente l’alimento del quale braccio di ferro andava matto, ma anche la soluzione ideale e gustosa per mantenere i bulbi piliferi in ottimo stato. La vitamina A è la responsabile della produzione del sebo: lubrificante naturale che serve a mantenere il pelo del capello idratato e protetto dalle infezioni di natura batterica.

Infatti una tazzina piena di spinaci contiene all’incirca il 53% del valore riferimento giornaliero di assunzione di Vitamina A. Senza dimenticare che gli spinaci sono un altrettanto valida fonte di ferro, che con il rame è un’importante fattore di crescita per il cuoio capelluto. E una carenza di zinco e ferro è riconducibile sicuramente alla caduta dei capelli. 

Pesci grassi

i pesci grassi sono quei pesci che contengono una percentuale di lipidi e grassi sopra il 10%, e per questo motivo contengono moltissimi Omega 3 ed Omega 6, sostanze benefiche e positive per la ricrescita dei capelli. Sono delle sostanze eccezionali soprattutto se hai sia le unghia che i capelli fragili, che tendono a sfaldarsi o a cadere.

L’esempio più banale di un pesce grasso è il salmone, buonissimo, fantastico anche se abbinato all’avocado, che contiene com’esso una buonissima quantità di acidi grassi mono e polinsaturi. Come per gli spinaci anche il salmone è una valida alternativa per assumere il giusto quantitativo di ferro se si ha una carenza di cheratina. Essendo delle valide fonti di omega 3 durante un’indagine scientifica su soggetti con calvizie, si è riscontrato un miglioramento sia come quantitativo di capelli che come densità. 

E’ risaputo che il pesce sia alimento ricchissimo di Omega 3, un potente antiossidante che combatte l’invecchiamento delle cellule compre quelle dei bulbi capillari. Tra il pesce è consigliabile preferire il pesce azzurro come sgombro, anguille, salmone, sarde e acciughe.

Noci

Nelle noci ci sono un quantitativo di vitamine esorbitanti, tra le più variegate ed importanti per assolvere alle funzioni principali del nostro organismo, tra le quali troviamo quella che si preoccupa della normale e regolare crescita dei capelli. Solamente per quanto riguarda la Vitamina E, 30 grammi di noci contengono il 39% del RDI (Valore di riferimento giornaliero).

Oltre a questi sono ricche di grassi buoni: omega 3 ed omega 6, di Vitamina B e Zinco. Le carenze di tutti questi elementi è sicuramente la concausa di una caduta dei capelli. I benefici come sempre, non sono solamente legati ai capelli stessi, ma al benessere psico-fisico di tutto il sistema. 

 Fagioli

I fagioli, oltre che essere totalmente naturali, sono una buonissima fonte di Zinco, che aiuta nel ciclo di vita del capello, riparando le zone dove ci sono state microlesioni e rotture.

Anche i fagioli contengono discrete quantità di Biotina, ferro e folati, questo prendendo come modello di riferimento anche i fagioli neri, di diversa qualità e sapore. Sono un fantastico alimento da aggiungere nelle famose zuppe invernali, calde e rilassanti, oltre che nutrizionalmente complete.

Patate dolci

Le patate dolci invece, sono una fonte naturale di beta-carotene, dunque il nostro organismo è in grado di convertire questa sostanze in un’altra: la Vitamina A, che subito viene assunta e messa in circolo dall’organismo. Pensa che una patata dolce ha un quantitativo di beta-carotente sufficiente a garantire 4 volte il necessario di Vitamina A, per la salute e per lo sviluppo dei capelli.

Avocado

Gli avocado sono dei frutti tropicali, noti per il loro gusto delicato, ma decisamente anche per i loro grassi buoni, utili per formare e costituire il film idrolipidico. 

Sono, tra le altre cose, una discreta fonte di Vitamina E, che servirebbe a promuovere la crescita ed il corretto sviluppo del bulbo pilifero. Come la Vitamina C, la Vitamina E contrasta la formazione dei radicali liberi, andando ad azzerare dall’origine la possibile causa dello stress ossidativo. Circa il 40% di un gruppo di persone ha sperimentato una crescita del cuoio capelluto dopo aver assunto integratori di Vitamina E per 9 mesi. 

Questi sono solo alcuni degli alimenti per far crescere i capelli, è importante però come sempre, affidarsi ad uno specialista del settore, che mostri la migliore combinazione alimentare per le proprie esigenze: di salute del corpo in generale e dei capelli. 

Il consiglio generale, essendo i capelli costituiti di cheratina è quello di cercare degli alimenti o cibi che la contengono, ancora meglio se sono degli integratori per capelli, come puoi leggere in questa lista con i migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.