Bevande fermentate elenco e benefici: guida completa

La fermentazione è un processo biologico che avviene quando i microrganismi, come lieviti o batteri, trasformano gli zuccheri in una bevanda alcolica o in una bevanda acida. Durante il processo di fermentazione, i microrganismi consumano gli zuccheri presenti nell’ingrediente base (come la frutta, il grano o il miele) e producono sostanze come l’alcool etilico o l’acido lattico come sottoprodotto.

Ci sono due tipi principali di fermentazione: la fermentazione alcolica e la fermentazione acida.

Cosa sono le bevande fermentate?

Le bevande fermentate sono bevande prodotte attraverso il processo di fermentazione di ingredienti di base come frutta, grano, miele o verdure. Durante il processo di fermentazione, i microrganismi (come lieviti o batteri) trasformano gli zuccheri presenti nell’ingrediente base in alcool etilico o in acido lattico.

Le bevande fermentate possono essere consumate per il loro gusto o per i loro presunti benefici per la salute, come la promozione della salute del tratto intestinale o il sostegno del sistema immunitario.

Benefici bevande fermentate

Le bevande fermentate possono essere consumate per il loro gusto o per i loro presunti benefici per la salute. Ecco alcuni dei benefici per la salute che potrebbero essere associati al consumo di bevande fermentate:

  1. Promozione della salute del tratto intestinale: alcune bevande fermentate, come il kombucha o il kefir, contengono probiotici, che sono batteri benefici che possono aiutare a mantenere l’equilibrio della microflora intestinale e a promuovere la salute del tratto intestinale.
  2. Sostegno del sistema immunitario: alcune bevande fermentate, come il kombucha, sono ricche di antiossidanti, che possono aiutare a proteggere le cellule del corpo dai danni causati dai radicali liberi e a sostenere il sistema immunitario.
  3. Riduzione dello stress ossidativo: alcune bevande fermentate, come il vino rosso, sono ricche di polifenoli, che possono aiutare a ridurre lo stress ossidativo, un processo che può danneggiare le cellule del corpo e contribuire allo sviluppo di malattie croniche.
  4. Miglioramento della digestione: le bevande fermentate, come il kombucha o il kefir, contengono enzimi che possono aiutare a migliorare la digestione e a promuovere una sensazione di benessere generale.
  5. Controllo del peso: alcune bevande fermentate, come il kombucha, contengono acido acetico, che potrebbe aiutare a promuovere il senso di sazietà e a ridurre l’appetito, il che potrebbe essere utile per il controllo del peso.

Quali sono le bevande fermentate?

bevande fermentate quali sono

Ci sono molte bevande fermentate diverse disponibili, alcune delle quali includono:

  • Birra: la birra è una bevanda alcolica prodotta attraverso la fermentazione di cereali come l’orzo o il malto con lieviti.
  • Vino: il vino è una bevanda alcolica prodotta attraverso la fermentazione di uva o altra frutta con lieviti.
  • Sidro: il sidro è una bevanda acida prodotta attraverso la fermentazione di mele con lieviti.
  • Kombucha: il kombucha è una bevanda acida prodotta attraverso la fermentazione di tè con batteri e lieviti.
  • Kefir: il kefir è una bevanda acida prodotta attraverso la fermentazione di latte con kefir di latte, una miscela di batteri e lieviti.
  • Cider: il cider è una bevanda acida prodotta attraverso la fermentazione di mele con lieviti.
  • Chicha: la chicha è una bevanda alcolica prodotta in America Latina attraverso la fermentazione di mais o altri cereali con lieviti.
  • Tej: il tej è una bevanda alcolica prodotta in Etiopia attraverso la fermentazione di miele con lieviti.
  • Pulque: il pulque è una bevanda alcolica prodotta in Messico attraverso la fermentazione del succo di agave con lieviti.
  • Onggi: l’onggi è una bevanda alcolica coreana prodotta attraverso la fermentazione di cereali come il riso o il grano con lieviti.
  • Sake: il sake è una bevanda alcolica prodotta in Giappone attraverso la fermentazione di riso con lieviti. Il processo di produzione del sake inizia con la preparazione del riso.
ALTRI ARTICOLI INTERESSANTI ->   Protocollo Bromatech Enterelle Bifiselle Ramnoselle

Come vengono prodotte le bevande fermentate?

Quali ingredienti sono necessari e quali sono i processi coinvolti?

Il processo di produzione delle bevande fermentate dipende dal tipo di bevanda in questione e può variare significativamente. Tuttavia, ci sono alcuni passaggi comuni che sono coinvolti nella produzione di molte bevande fermentate.

Ecco una panoramica generale del processo di produzione di alcune bevande fermentate comuni:

Birra:

  • Preparazione dei cereali: i cereali, come l’orzo o il malto, vengono macinati e miscelati con acqua calda per produrre una soluzione chiamata “lievito”.
  • Fermentazione: il lievito viene aggiunto alla soluzione di cereali e viene lasciato fermentare per alcuni giorni o settimane. Durante questo processo, i lieviti consumano gli zuccheri presenti nei cereali e producono alcool etilico e anidride carbonica.
  • Filtraggio e imbottigliamento: una volta che la fermentazione è completa, la birra viene filtrata per rimuovere i sedimenti e quindi imbottigliata o messa in fusti per la conservazione e la distribuzione.

Vino:

  • Preparazione della frutta: la frutta, come l’uva, viene raccolta e schiacciata per estrarre il succo.
  • Fermentazione: il succo viene aggiunto a un recipiente insieme a lieviti selezionati e lasciato fermentare per alcune settimane o mesi. Durante questo processo, i lieviti consumano gli zuccheri presenti nel succo e producono alcool etilico e anidride carbonica.
  • Invecchiamento: una volta che la fermentazione è completa, il vino viene trasferito in botti di legno o in bottiglie per l’invecchiamento. Il vino può essere lasciato invecchiare per diverse settimane, mesi o anni, a seconda del tipo di vino.

Sidro:

  • Preparazione delle mele: le mele vengono raccolte, sbucciate e schiacciate per estrarre il succo.
  • Fermentazione: il succo viene aggiunto a un recipiente insieme a lieviti selezionati e lasciato fermentare per alcune settimane o mesi. Durante questo processo, i lieviti consumano gli zuccheri presenti nel succo e producono alcool etilico e anidride carbonica.
  • Filtraggio e imbottigliamento: una volta che la fermentazione è completa, il sidro viene filtrato per rimuovere i sedimenti e quindi imbottigliato o messo in fusti per la conservazione e la distribuzione.

Kombucha:
Kombucha benefici

  • Preparazione del tè: il tè viene preparato facendo bollire l’acqua e poi lasciando in infusione le foglie di tè per alcuni minuti.
  • Preparazione del succo di zucchero: lo zucchero viene sciolto in acqua calda per produrre uno sciroppo di zucchero.
  • Fermentazione: il tè viene mescolato con lo sciroppo di zucchero e poi lasciato fermentare insieme.

Il tè viene mescolato con lo sciroppo di zucchero e poi lasciato fermentare insieme a una colonia di batteri e lieviti chiamata “cultura di kombucha”. Durante questo processo, i microrganismi consumano gli zuccheri presenti nel tè e producono acido acético, acido lattico e alcool etilico.

Filtraggio e imbottigliamento: una volta che la fermentazione è completa, il kombucha viene filtrato per rimuovere i sedimenti e quindi imbottigliato o messo in fusti per la conservazione e la distribuzione.

Kefir:
Kefir proprietà e benefici

  • Preparazione del latte: il latte viene scaldato a una temperatura specifica per favorire la crescita dei batteri.
  • Fermentazione: il kefir di latte, una miscela di batteri e lieviti, viene aggiunto al latte e lasciato fermentare per alcuni giorni. Durante questo processo, i microrganismi consumano gli zuccheri presenti nel latte e producono acido lattico.
  • Filtraggio e imbottigliamento.

 

Continua a leggere CurarsiNaturale.it, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al canale Curarsi Naturale su WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto